Archivi tag: vladimir putin

A chi giova una nuova Guerra Fredda?

Titan missile in its silo Gli Stati Uniti d’America, sotto la guida del loro presidente George W. Bush si stanno comportando (di più in più con il passare degli anni) in modo dubbio nei confronti di tutta una serie di realtà, prima tra tutti la Russia. Spiccano su tutte, una serie di azioni:

  • Promozione della Guerra in Iraq, nonostante il parere fortemente contrario da parte della Russia
  • Sostegno alla separazione del Kosovo, in contrasto con la posizione della Russia
  • Spinta per l’allargamento a est della Nato, includendo Ucraina e Georgia, che vede la Russia profondamente contraria
  • Allestimento (nonostante e contro il parere di Mosca) dello “scudo missilistico” nell’est Europa

Il pretesto per molte di queste misure è, come ormai prassi, la lotta al terrorismo internazionale (che oggi prende il nome di Iran), al quale Putin e la Russia credono poco. In compenso nell’ex Unione Sovietica si sentono pesantemente minacciati,  al punto che quest’oggi Putin ha apertamente dichiarato che (nonostante non sia possibile una “nuova guerra fredda”) la Russia sarà costretta a “prendere contromisure” in risposta all’allargamento della Nato all’interno dei territori dell’ex Unione Sovietica.

La situazione non è rosea, e possiamo solo augurarci che al cambio di presidenza negli USA faccia seguito un periodo di maggior attenzione al panorama politico internazionale. Perché però nutro forti dubbi che capiterà? 😦

Uomo dell’anno

putin-time.jpgUn semi-dittatore, dopo i dubbi sulla morte di Anna Politkovskaja, dopo quelli su quella di Aleksandr Litvinenko, dopo i sospetti di brogli elettorali durante le ultime elezioni (nella non-certo-amica Cecenia il 98% della popolazione ha votato, in gran parte a suo favore!), come può Putin essere l’uomo dell’anno secondo il Time?

A me sembra cosi assurdo, ma certo che dopo averci messo Bush (due volte) e l’America, negli ultimi anni, non si sono discostati troppo dalla “linea editoriale”…

Se le cose stanno cosi però, non vedo perché si dovrebbe dare tanto risalto ad un “premio” assegnato a questa maniera…

Elezioni in Russia: vince Putin

__Z3P5910a I Russi hanno votato, in queste ore, per il rinnovo della Duma, l’assemblea parlamentare russa. Essendo la Russia una Repubblica semipresidenziale Federale, ci si potrebbe aspettare che siano state elezioni democratiche, civili. Purtroppo non è quello che sembrerebbe essere accaduto.Visto che Vladimir Putin non potrà candidarsi per un nuovo mandato presidenziale (è già al secondo mandato) ha cercato di garantisti il mantenimento del potere, influenzando l’elezione del parlamento. Solo che influenzare le elezioni non è esattamente una pratica democratica.

Come democratica non è certamente nemmeno la repressione messa in atto nelle ultime settimane dal presidente russo, che ha spesso raggiunto livello di violenza degni di una dittatura: arrestare ogni voce “fuori dal coro” e critica nei confronti dell’operato del presidente non è certo un incentivo al dibattito democratico.
Gli osservatori internazionali hanno rinunciato ad entrare in Russia dopo essersi visti notevolmente limitare la propria libertà d’azione, al punto da rendere inutile la missione istituzionale.
Recentemente è stato inoltre denunciato che diversi giornalisti, scrittori ed intellettuali schierati contro Putin avevano ricevuto a casa propria visite “inaspettate” (ed a volte piuttosto violente) delle forze dell’ordine.

I risultati dei primi exit poll (sulle quali resta l’ombra di brogli, denunciati sia dall’opposizione che da osservatori esterni) annunciano un Putin vincente (con oltre il 60% dei voti, risultato prevedibile) e, dato curiso (ci si aspettava da più parti il contrario), un’alta affluenza alle urne.