Archivi tag: Montalbano

Andrea Camilleri – La prima indagine di Montalbano

Immagine di La prima indagine di MontalbanoDovendo scegliere un libro, in vista di una breve permanenza in Sicilia, come potevo non scegliere un’altra opera di Andrea Camilleri? Così ho letteralmente divorato, in tre giorni “La prima indagine di Montalbano”.

Per una volta non si tratta di una raccolta di novelle, ma di tre racconti un po’ più lunghi ed articolati con una curiosità (sottolineata anche da Camilleri stesso nella nota conclusiva): non c’è neppure un morto ammazzato in tutto il libro. Da notare anche una maggior “complessità” del dialetto adottato, che rende leggermente più ostica la fruizione del libro.

Dei tre racconti, quello che ho trovato più appassionante è senza dubbio quello che da il titolo al libro, durante il quale Camilleri presenta il suo personaggio storico, il commissario Montalbano, ancora vicecommissario presso un paesino dell’entroterra siculo, raccontandone la promozione ed il trasferimento a Vigata, la prima indagine brillantemente risolta.

Commento su Anobii.com:

Di Montalbano sono note soprattutto le novelle (grazie anche agli adattamenti televisivi), ma i tre racconti di questo libro sono decisamente importanti. Particolarmente gradevole ho trovato il racconto che da il titolo al libro, e non solamente perché narra dell’arrivo dell’ormai famoso commissario a Vigata.

Andrea Camilleri – Gli arancini di Montalbano

Immagine di Gli arancini di Montalbano
Anche se il tempo (compreso quello di lettura) è uno dei beni che scarseggiano maggiormente in queste ultime settimane, ho letteralmente divorato “Gli arancini di Montalbano”, naturalmente scritto da Andrea Camilleri.

La struttura a novelle infatti, che già avevo incontrato in “Un mese con Montalbano”, rende decisamente più semplice affrontare il libro: quando hai tempo leggi, una decina di pagine ed hai finito la novella. Bocconcini, assaggi, novelle appunto.

In sé, il libro è piuttosto carino. Le novelle sono ben assortite, la trama ben articolata per ognuna di esse (in un solo caso avevo capito come sarebbe andata a finire prima che Montalbano mettesse le manette al “cattivo” di turno), alcune “fuori dai canoni stilistici”, fonte di ulteriore interesse di questo volume. Il personaggio di Montalbano non rivela in questo libro tratti particolarmente nuovi e Camilleri si concentra soprattutto nel portarci per mano in un viaggio nella sicilia (ma forse anche più in la, abbracciando con lo sguardo la nostra povera Italia) di oggi, con le sue contraddizioni, tradizioni, follie.

Nel complesso, un buon libro, per nulla impegnativo, da “assaggiare” senza fretta, assaporando i paesaggi ed i personaggi prodotti dalla penna di Camilleri.

Commento su Anobii.com:

Probabilmente uno dei migliori libri di Camilleri: una raccolta di novelle del suo grande personaggio, il commissario Montalbano, coinvolto in indagini di tutte le forge nella sua bellissima sicilia. Da segnalare un paio di interessanti “esercizi di stile” partoriti con straordinaria fantasia dalla penna di Camilleri.