Archivi tag: luttazzi

Dove finisce la satira?

DANIELE LUTTAZZI - Dialoghi platonici Certamente tutti saprete che lo show di Daniele Luttazzi, il “Decameron”, in onda fino a ieri sera su La7 una volta a settimana, è stato sospeso a seguito di alcune offese che il comico avrebbe lanciato a Giuliano Ferrara, collaboratore di La7, che non l’avrebbe presa esattamente bene: sentendo le parole di Luttazzi dalle registrazioni, posso capire il perché.

Ora, premettendo che mi piace molto il Luttazzi comico, e pur capendo che abbia voluto andare fuori dalle righe per motivi di show, mi chiedo se fosse davvero necessario essere cosi “forti” con Ferrara. La satira non dovrebbe essere offensiva, dovrebbe essere… beh… satira! Non è detto che tutto debba essere consentito in quanto “satira”…

Pur non condividendo la “censura” che La7 applica ora allo show di Luttazzi (è stato sospeso a tempo indeterminato), perché la libertà di espressione è uno dei valori fondamentali (a mio avviso) della democrazia, mi trovo a chiedermi dove finisca la libertà di parola; si potrebbe forse adattare a questo caso una nota frase di Kant, “la libertà di ciascuno termina dove questa intacca la libertà altrui”, includendo anche al libertà d’espressione.

A Luttazzi era stata garantita la più ampia libertà creativa, nel contratto firmato con La7, ed avendo visto alcune puntate della sua trasmissione (particolarmente divertenti ed incisive) devo dire che gli era stata garantita. Concordo però con l’emittente televisiva che di questa libertà ne andava fatto un uso responsabile, indipendentemente che il soggetto fosse interno o esterno a La7 (non concordo sul fatto che non debbano essere attaccati i propri colleghi di lavoro: non devono essere insultate le persone, a prescindere).

Ora bisognerà vedere se lo strappo tra Luttazzi (un po’ fuori dalle righe) e La7 (che si è lasciata prendere la mano) si ricucirà o se avremo l’ennesimo caso di “censura mediatica”, più o meno legittimata.