Google Brain Search

E così Google si lancia nella lettura del pensiero. La beta di Google Brain Search, rilasciata quest’oggi mercoledì 1 aprile 2009, marca una svolta importante nella bio-ingegneria, consentendo a tutti gli utenti di BigG un salto nel futuro impensabile fino a ieri (e per alcuni, anche a partire da domani).

Il sistema è quantomai semplice da usare: dalla pagina di presentazione, chiedete l’invio dell’sms inserendo il vostro numero di cellulare. Vi arriverà sul telefonino il link da utilizzare per scaricare l’applicazione (soprendentemente veloce nel download, per altro), dopodiché potrete passare alla fase di indicizzazione: sarà sufficiente avvicinare il telefono alla testa e tenervelo per 60 minuti circa (tempo tecnico necessario ad indicizzare la vostra memoria tramite la sperimentale e quindi non troppo performante tecnologia CADIE), quando vi verrà dato l’ok dall’applicazione vi basterà pensare alla query di ricerca da fare affinché il risultato appaia sul display della vostra device mobile.

Le applicazioni di questa nuova tecnologia sono vastissime e difficili persino da enumerare: si parla persino di una rfc in arrivo a breve per standardizzare il tutto, garantendo così l’interoperabilità necessaria a fruire al meglio di questa rivoluzione…

ps: per gli amanti del genere, suggerisco un clic sulla C…

About these ads

3 pensieri su “Google Brain Search

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...